Agopuntura

Agopuntura

Dr. Zacchi Vanni, Medico esperto in Omeopatia, Agopuntura, Medicina Nutrizionale, effettua:
  • Vega Test: Test Intolleranze Alimentari, Allergie, Intossicazioni, Check up Bioenergetico)
  • Kinesiologia Computerizzata
  • Agopuntura: Terapia del Dolore, Allergie Stagionali, Cefalee, Terapia dello Stress, Trattamento Antifumo
  • Nutriterapia
 
COSA CURA
L'agopuntura può essere un metodo davvero efficace per tutti i disturbi funzionali, quando ancora non si è instaurata una lesione dell'organo. Essa è un rimedio utile come integrazione e accompagnamento ad altre terapie.

Solitamente è consigliata nei seguenti casi:
  • disturbi dell'apparato muscolo-scheletrico e neurologici (cervicalgie, dolori alla spalla e al gomito, dolori di schiena, sciatica, lombalgia, dolori all'anca e al ginocchio, tunnel carpale, nevralgie occipitali e del trigemino, intercostali, cefalee);
  •  stati ansiosi e lievi forme depressive, disturbi del sonno, stanchezza cronica, stati di stress;
  •  disturbi gastro-intestinali (stipsi, colon irritabile, gastriti, diarrea), disturbi ipertensivi, malattie dell'apparato respiratorio (riniti, sinusiti, forme asmatiche);
  •  allergie;
  •  problemi endocrinologici, specialmente della tiroide e del sistema riproduttivo;
  •  disturbi ginecologici (dolore mestruale, alterazione del ritmo mestruale, dolori pelvici cronici, disturbi della sfera della sessualità, disturbi della menopausa);
  •  sterilità femminile e maschile e supporto alle tecniche di fecondazione assistita;
  •  problemi prostatici e disturbi sessuali maschili.

È comunque premura del medico esperto in agopuntura valutare caso per caso, l'utilità del trattamento.



QUANTE SEDUTE
Bastano 3-4 sedute a distanza settimanale per osservare i primi miglioramenti del quadro clinico. Se questo non dovesse avvenire allora bisogna rivedere la diagnosi, cambiare terapia e constatare la non curabilità attraverso l'agopuntura. A seconda della patologia può essere necessaria la ripetizione del ciclo senza comunque mai superare le 15 -20 sedute. È anche importante che i trattamenti non siano troppo ravvicinati.
Infatti la frequenza più adatta è di una seduta la settimana, a volte anche ogni quindici giorni, eccetto alcuni casi acuti in cui sono necessarie, solo inizialmente, due sedute settimanali. Effettuare trattamenti troppo ravvicinati può comportare un arresto del miglioramento se non un’accentuazione del disturbo.


TERAPIE ASSOCIATE
Sia la medicina tradizionale cinese sia gli attuali studi del Dott. Mussat sull'Energetica dei Sistemi Viventi applicata all'agopuntura, hanno mostrato che è utile associare a questo tipo di trattamento anche i farmaci. Cambiano comunque i criteri di somministrazione. Se il paziente è già in trattamento farmacologico, ad esempio con antinfiammatori o ansiolitici, non si deve mai ridurre o sospendere la terapia: solo se le condizioni migliorano si potrà iniziare, con prudenza e gradualità e solo in alcuni casi, a ridurre la posologia fino anche ad interromperla, ma sempre su indicazione e controllo medico. Se invece non si stanno utilizzando farmaci, è utile somministrare sostanze farmacologiche, sempre a dosaggi molto bassi e con brevi e ritmiche interruzioni.
È quella che viene chiamata terapia segnale, che si mostra spesso più efficace rispetto all'utilizzo di alti dosaggi. Inoltre è particolarmente utile l'integrazione a basso dosaggio di vitamine, minerali, aminoacidi e fitoterapici secondo le leggi dell'Energetica dei Sistemi Viventi. Rimedi omotossicologi, fitoterapici e omeopatici vengono spesso associati all'agopuntura.
 
COSA CONOSCERE
Per sviluppare un programma di dieta personalizzato e davvero efficace è necessario conoscere una molteplicità di fattori tra cui:
  •  il BMI o indice di massa corporea, che mette in relazione il peso corporeo con l’altezza per poter stabilire se un individuo è obeso, in sovrappeso, di peso normale o in sottopeso. Oggi si utilizza anche un nuovo parametro, più preciso e personalizzato: il rapporto del Peso attuale sul Peso ideale Pa/Pi;
  •  la struttura corporea, ovvero l’entità della massa grassa, della massa magra, il grado di idratazione e la distribuzione dei liquidi nel comparto intra ed extracellulare;
  •  l’equilibrio idro-elettrolitico e acido-basico dei tessuti;
  •  il metabolismo basale;
  •  la presenza di alterazioni ormonali e infiammazioni croniche che possono creare difficoltà delle capacità di regolazione metabolica di un individuo;
  •  le abitudini alimentari, per poter evidenziare il loro impatto nell’arco della giornata sulla regolazione degli zuccheri e degli ormoni metabolici (cortisolo, insulina, glucagone, somatormone, ormoni tiroidei, ecc.) e il potenziale carico di acidi sui reni;
  •  lo stato psico-emotivo valutabile mediante il test dei colori di Max Lűcher.

Perché una dieta possa contribuire a ripristinare in modo durevole la normalità del peso corporeo e un buon stato di salute sono inoltre molto utili:
  •  lo studio delle intolleranze alimentari e delle possibili carenze di micronutrienti quali vitamine, minerali, aminoacidi, acidi grassi e antiossidanti;
  •  la valutazione del grado di sovraccarico di tossine (scorie metaboliche accumulate dentro e fuori le cellule) e dello stato funzionale dei vari organi e sistemi deputati alla loro eliminazione.
 
AGOPUNTURA PER LA DONNA
Tra i disturbi ginecologici che possono richiedere l'intervento dell'agopuntura vi sono: amenorrea (assenza di mestruazioni), irregolarità del ritmo mestruale (cicli troppo lunghi o troppo brevi), disturbi premestruali, dolori mestruali, perdite intermestruali, disturbi della menopausa, problemi di sterilità e infertilità o anche come supporto alla procreazione assistita, alcuni disturbi della gravidanza (nausea, lombalgie, ecc.). Molti disturbi non ginecologici, ma correlati alla sfera riproduttiva (cefalea o lombalgie mestruali, i problemi gastrointestinali o i disturbi come ansia, depressione, irritabilità, instabilità dell'umore che si aggravano in fase mestruale o premestruale) trovano beneficio con un trattamento di agopuntura, specie utilizzando il sistema dei "Meridiani Curiosi o Straordinari", molto potente, e di cui oggi si conosce la capacità di regolazione e controllo sul sistema neurormonale.
agopuntura
Share by: